News Università

- LO STATUTO -

 

TITOLO PRIMO

COSTITUZIONE E SCOPO DEL CONSORZIO

 

Articolo “1”

E’ costituito tra la Provincia Regionale di Siracusa ed il Comune di Siracusa, ai sensi e per gli effetti di cui all’art. 31 del D. Lgs 18 Agosto 2000 n. 267 e le finalità di cui all’art. 8 della Legge 19 Novembre 1990 n. 341, un consorzio denominato “Consorzio per la Promozione della Ricerca Scientifica e lo Sviluppo degli Studi Universitari nella Provincia di Siracusa” con sede in Siracusa, in seguito denominato “Consorzio Universitario Archimede”, in forma abbreviata

“Consorzio”

Il Consorzio è dotato di personalità giuridica e di autonomia organizzativa, amministrativa, patrimoniale, contabile e gestionale.
Sono Soci fondatori del Consorzio la Provincia Regionale di Siracusa ed il Comune di Siracusa.
Possono successivamente aderire al Consorzio altri Enti pubblici e soggetti privati in possesso dei requisiti di legge, che non contrastino con le finalità del Consorzio.
Il Consorzio ha sede presso il Palazzo Impellizzeri o altro immobile messo a disposizione dal Comune di Siracusa.

 

Articolo “2”

Il Consorzio non ha scopo di lucro ed ha le seguenti finalità:

1. assumere ogni iniziativa idonea a promuovere lo sviluppo della cultura ed il progresso scientifico in collaborazione con le Università Italiane ed Estere in una prospettiva di decentramento della formazione di base e di eccellenza;
2. svolgere gli interventi necessari, nel quadro dei programmi regionali e statali di integrazione degli studi universitari, la creazione di una sede universitaria;
3. sostenere la prosecuzione, il potenziamento e lo sviluppo dei corsi di laurea universitari già attivati attraverso le convenzioni già stipulate tra gli Enti Locali della Provincia di Siracusa e le Università.
4. operare come Centro di promozione e di coordinamento delle attività di ricerca, nonché per l’innovazione e il potenziamento delle capacità e delle risorse culturali e tecnologiche, finalizzate al miglioramento della qualità della vita;
5. promuovere l’attivazione di:

• corsi di preparazione agli esami di Stato per l’abilitazione all’esercizio delle professioni;
• corsi specialistici per la formazione e la riconversione professionale;

Il Consorzio si propone, altresì, la promozione, la realizzazione e la gestione di servizi per agevolare:

• la frequenza dei corsi universitari;
• la promozione di borse di studio;
• borse d’insegnamento, master e corsi di formazione;
• e quant’altro per favorire l’insegnamento, lo sviluppo territoriale ed il rapporto col mondo dell’economia.
6. promuovere e svolgere , nell’ambito delle più generali attività tendenti a favorire lo sviluppo del polo didattico siracusano, ogni altra iniziativa culturale compatibile con le finalità del Consorzio e con l’identità storica e con la specificità ambientale del territorio della provincia di Siracusa;
7. promuovere e realizzare servizi a favore degli studenti e dei docenti, quali strutture ricettive, ricreative, di ristorazione, sportive e per il tempo libero, in grado di assicurare condizioni ottimali per le attività connesse alla formazione universitaria ed alla ricerca scientifica, facilitando sia la frequenza dei corsi universitari da parte degli studenti che la residenza in loco dei docenti, dei discenti e degli operatori scientifici;
8. promuovere e realizzare l’istituzione dei centri di ricerca e di studio nell’ambito universitario.

 

Articolo “3”
La durata del Consorzio è fissata in 25 (venticinque) anni e potrà essere ulteriormente prorogata con deliberazione dell’Assemblea Consortile.
Articolo “4”

La Provincia Regionale di Siracusa ed il Comune di Siracusa conferiscono al Consorzio 150 quote cadauno del valore nominale di 500,00 Euro. Gli enti pubblici ed i soggetti privati che aderiranno successivamente al Consorzio, con la qualità di soci ordinari, previa deliberazione del Consiglio di Amministrazione, dovranno conferire un minimo di 20 quote.

Con la richiesta di adesione l’Ente publico o il soggetto privato richiedente dovrà produrre l’atto formale di condivisione delle finalità del consorzio e di accettazione/approvazione incondizionate dello Statuto.

Le quote di partecipazione dei consorziati pubblici e/o privati ordinari, che vanno ad aumentare il capitale consortile, non possono superare complessivamente il 40% (quaranta per cento) dello stesso.

Gli Enti pubblici ed i soggetti privati possono decidere il recesso unilaterale dal consorzio per motivate ragioni non prima del decorso di anni due dall’adesione. Le quote versate, i contributi annuali obbligatori, compreso quello relativo all’esercizio finanziario in cui è esercitato il diritto di recesso, i lasciti e le donazioni effettuate restano acquisiti al patrimonio consortile.
Il consorziato che non provvederà al versamento del contributo annuale dei soci entro il 30 Giugno dell’anno successivo a quello di riferimento, verrà diffidato ad adempiere entro 60 giorni decorsi i quali verrà escluso con deliberazione dell’Assemblea.

 

Articolo “5”

Le Entrate del Consorzio sono costituite:
1. dalle quote associative degli Enti consorziati, pari al valore delle quote possedute ;
2. dai contributi di Enti pubblici, Associazioni, Istituti di Credito, Soggetti privati anche se non aderenti al consorzio;
3. da eventuali lasciti e donazioni rispettando anche la volontà e le finalità del donatore ove attinenti con gli obiettivi del Consorzio .
4. da contributi comunitari, statali e regionali previsti dalle leggi vigenti, nonché da ogni altro finanziamento ordinario e straordinario.
5. dai contributi annuali dei Soci, per le spese di esercizio e gestione del Consorzio stabiliti dall’Assemblea.
Il contributo per gli Enti pubblici e soggetti privati che aderiranno al Consorzio, successivamente è fissato dal CDA dell’Assemblea.
6. dai contributi versati dalla Provincia Regionale e dai conferimenti del Comune di Siracusa, a copertura degli oneri, di cui alle precedenti convenzioni con l’Università di Catania sottoscritte in data……................................, restano acquisiti, in ordine alla destinazione, dal Consorzio, valutando la possibilità di rivisitare le convenzioni esistenti, al fine di una autonoma programmazione finanziaria.

 

Articolo “6”
Il patrimonio del Consorzio è costituito:
1. dalle entrate di cui al precedente articolo, dai beni mobili e immobili comunque acquisiti, facendo salve le proprietà degli immobili utilizzati;
2. dalle attività finanziarie (depositi bancari, postali, crediti , etc..)
3. da ogni entrata patrimoniale acquisita a titolo originario o derivato.

 

TITOLO SECONDO

AMMINISTRAZIONE DEL CONSORZIO

 

Articolo “7”
Sono Organi del Consorzio:

• L’Assemblea dei Soci;
• Il Consiglio di Amministrazione;
• Il Presidente del Consiglio di Amministrazione;
• Il Collegio dei Revisori dei Conti.
Articolo “8”
L’Assemblea è costituita dai legali rappresentanti dei soci o da un loro delegato, ciascuno con potere decisionale proporzionale alla quota di partecipazione.
L’Assemblea sarà presieduta e convocata dal Presidente della stessa. Tale funzione sarà svolta, con alternanza annuale, dal rappresentante del Comune e dal rappresentante della Provincia.

Spetta all’Assemblea:

• L’elezione, nella prima seduta, del Presidente e del Vice Presidente del Consorzio, fra soggetti in possesso di qualificato curriculum comprovante particolare qualificazione professionale e lo svolgimento di attività in organi ed enti pubblici o privati, che abbiano conseguito una particolare specializzazione professionale, culturale e scientifica;
• L’elezione degli altri componenti del Consiglio di Amministrazione con qualificato curriculum;
• La nomina del Collegio dei Revisori dei Conti;
• L’approvazione del bilancio preventivo e consuntivo;
• Gli indirizzi generali per l’Amministrazione del Consorzio;
• Le proposte di modifica del presente Statuto da sottoporre ai competenti organi degli Enti Consorziati ed ogni provvedimento concernente gli scopi del Consorzio, che non sia di competenza del Consiglio di Amministrazione;
• La proposta di scioglimento del Consorzio da sottoporre ai competenti organi degli Enti Consorziati;
• La deliberazione sull’ammissione al Consorzio di nuovi enti e soggetti privati;
• La deliberazione sulla perdita della qualità di Ente Consorziato;
• Stabilire il compenso per il Presidente ed il Vice Presidente, il compenso (indennità o gettone di presenza) per i componenti del Consiglio di Amministrazione;
• Fissare annualmente i contributi , dovuti dai soci, per le spese di esercizio e gestione del consorzio.
Articolo “9”
Il Consiglio di Amministrazione è composto da cinque a sette membri con diritto di voto e due con voto consultivo eletti dall’Assemblea di cui:

n. 2 indicati dal Sindaco della città di Siracusa;
n. 2 indicati dal Presidente della Provincia Regionale di Siracusa;
n. 1 indicato congiuntamente dal Sindaco di Siracusa e dal Presidente della Provincia di Siracusa;
n. 2 indicati dagli altri Enti pubblici e/o soggetti privati che successivamente aderiranno al Consorzio.
n. 2 e/o 3 rappresentanti degli studenti, con voto consultivo e propositivo, eletti tra gli iscritti ai corsi di laurea del Consorzio, mediante elezione indetta dall’Assemblea dei soci, da tenersi entro tre mesi dalla Costituzione del Consorzio. Tale mandato avrà durata biennale; la rielezione potrà avvenire solo per una volta e, comunque, il mandato cessa con il venir meno dello “status” di studente, iscritto regolarmente al corso di laurea.
I rappresentanti degli studenti saranno due per un numero di iscritti fino a 3000, tre rappresentanti per un numero di iscritti superiore a 3000.


La durata dal Consiglio di Amministrazione è fissata in cinque anni. I componenti indicati cessano dalla carica allo scadere del mandato dei rispettivi deleganti. Il componente dimissionario viene immediatamente sostituito con la stessa modalità della elezione. Il componente eletto in sostituzione del dimissionario rimane in carica per il residuo periodo di carica del predecessore.

La funzione di componente del Consiglio di Amministrazione è incompatibile con la carica di Presidente della Provincia, di Sindaco, di Assessore o Consigliere Provinciale o Comunale, di esperto o consulente del Sindaco o del Presidente della Provincia o di componente di analoghi enti.

Per la validità dell’adunanza del Consiglio di Amministrazione è richiesta la presenza di almeno la metà più uno dei suoi componenti. Ciascuno di essi ha diritto ad un voto. Le deliberazioni sono adottate a maggioranza assoluta dei voti.

Il Consiglio di Amministrazione è convocato dal Presidente con avviso scritto o anche via fax, contenente l’ordine del giorno da trattare. Il Consiglio di Amministrazione può essere convocato su richiesta scritta di almeno un terzo dei componenti.

Il Consiglio di Amministrazione stabilisce inoltre il compenso annuo per il Direttore, sulla base della normativa di riferimento e dei contratti collettivi nazionali di lavoro degli Enti Locali.
Articolo “10”

Spettano al Consiglio di Amministrazione tutti i compiti e le funzioni necessarie per la realizzazione degli scopi del Consorzio, nonché tutto ciò che non è rimesso alla competenza degli altri organi:

Spettano in particolare:

• La compilazione, entro il mese di ottobre di ciascun anno, del bilancio di previsione da sottoporre all’approvazione dell’Assemblea;
• La compilazione, entro il mese di maggio di ogni anno, del conto consuntivo dell’esercizio precedente, in rapporto alle risultanze della gestione dell’esercizio concluso;
• L’elaborazione dei piani e dei progetti per l’attuazione delle iniziative che rientrano negli scopi statutari;
• La riscossione delle entrate da parte degli Enti Consorziati e l’approvazione delle pratiche per ottenere i contributi statali, regionali ed europei previsti dalle disposizioni vigenti. L’accettazione di lasciti e donazioni.

Il bilancio preventivo e il conto consuntivo del Consorzio Universitario fanno parte degli allegati allo strumento finanziario del Comune di Siracusa e della Provincia Regionale di Siracusa.

 

Articolo “11”

Il Presidente del Consorzio ha la rappresentanza legale del Consorzio; convoca e presiede il Consiglio di Amministrazione; firma gli atti del Consorzio; esercita tutte le attribuzioni che gli sono demandate dalle leggi, dallo Statuto e dai Regolamenti concernenti il Consorzio.

 

Articolo “12”

Il Collegio dei Revisori dei Conti esercita la vigilanza sulla regolarità contabile e finanziaria della gestione, redigendo apposita relazione. Relaziona, altresì, all’Assemblea in caso di gravi irregolarità della gestione o quando sia espressamente richiesto dalla stessa.

Al Collegio dei Revisori dei Conti spetta un compenso annuo stabilito dall’Assemblea, secondo la normativa vigente.

 

Articolo “13”


Il Direttore è nominato dall’Assemblea.

Il Direttore deve essere in possesso di laurea e di comprovata esperienza professionale e manageriale.
L’incarico, che ha carattere fiduciario, viene conferito al di fuori della dotazione organica e con contratto a tempo determinato che non può essere superiore alla durata del Presidente del Consorzio.
Nella fase iniziale di avviamento del Consorzio, in attesa dell’espletamento della nomina, le funzioni possono essere contemporaneamente conferite ad un funzionario della Provincia Regionale o del Comune di Siracusa.

Il Direttore partecipa alle riunioni degli Organi Collegiali, con funzioni consultive e cura la verbalizzazione delle sedute.

Il Direttore in particolare:

• Sovrintende alle attività amministrativo-contabili;
• Cura l’istruttoria delle deliberazioni ed esprime parere tecnico-amministrativo sugli atti degli organi del Consorzio;
• Attesta la regolarità contabile e la copertura finanziaria delle spese;
• Coadiuva il Presidente nell’espletamento delle funzioni dello stesso assegnate,
• Sottoscrive gli ordini di pagamento e riscossione,
• Esercita tutte le attribuzioni allo stesso demandate dalla Legge, dallo Statuto e dagli Organi del Consorzio.

 

Articolo “14”

L’Esercizio Finanziario del Consorzio coincide con l’anno solare. I termini per l’adozione del Bilancio di Previsione e del Conto Consuntivo sono fissati, rispettivamente, al 31 dicembre dell’anno precedente all’esercizio di riferimento ed al 30 giugno dell’anno successivo a quello in cui l’esercizio si è concluso.

 

Articolo “15”

Il Consorzio effettua le spese per il perseguimento degli scopi Istituzionali, per il Personale, gli Amministratori e gli Uffici.

Il regolamento organico per il funzionamento degli uffici del Consorzio, la dotazione organica e la struttura organizzativa, sono approvati dal CDA del Consorzio. Le assunzioni di personale sono effettuate sulla base del programma triennale delle assunzioni approvate dal CDA . I soci consorziati, nelle more della nomina del Direttore e dell’espletamento delle procedure concorsuali per il restante personale, possono assegnare unità di proprio personale al Consorzio per le finalità dello stesso.

Articolo “16”

Il Consorzio potrà cessare in qualunque momento per esaurimento del fine oppure su conforme parere degli Organi deliberativi dello stesso secondo le norme precedenti.
Il patrimonio sarà ripartito a norma di legge proporzionalmente alle quote possedute da ciascun ente o soggetto privato, esclusi i conferimenti immobiliari o i diritti d’uso dei soci.
Articolo “17”
Per quanto non previsto si fa espresso riferimento alle vigenti disposizione di Legge.


Ultimo aggiornamento (Mercoledì 09 Febbraio 2011 09:15)

 

Questo sito web utilizza i cookie per migliorare l'esperienza dell'utente . Utilizzando il nostro sito l'utente acconsente a tutti i cookie in conformità con la Normativa sui Cookie To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information